Stitichezza, ecco come combatterla con la colazione

Ciao amica/o, sono felicissima di comunicarti che io e il mio fidanzato diventeremo genitori!!! 🙂 🙂 🙂

La gravidanza, oltre ad una gioia immensa, mi ha portato anche un po’ di cambiamenti a livello di funzionamento gastrointestinale (es. cattiva digestione e stitichezza). È tutto normale per una donna incinta, però questo ha fatto si che io diventassi ancora più attenta e sensibile a questo argomento.

Così, dopo aver chiacchierato con amiche/amici e aver fatto un po’ di ricerche online, ho scoperto che molte persone, pur non trovandosi in uno stato particolare come il mio, affrontano lo stesso disaggio ogni giorno.

Quali sono le principali cause della stitichezza?

Scoprendo le cause della stitichezza capirai da sola/o cosa dovresti cambiare nelle tue abitudini, quindi come sempre è molto importante capire e poi agire.

Le cause possono essere molte. La maggior parte di esse sono legate allo stile di vita (ad esempio una vita sedentaria) o a carenze nutrizionali come ad esempio un’alimentazione povera di fibre, l’assunzione insufficiente di liquidi, problemi psicologici (stress, problemi alimentari), di malattie (diabete, disturbi della ghiandola tiroide, problemi di emorroidi) o situazioni di vita particolari (es. gravidanza 🙂 ).

La stitichezza può essere prevenuta e nella maggior parte dei casi si può guarire da essa con un’alimentazione sana e seguendo uno stile di vita più corretto. 

Da sapere che la stitichezza è un problema digestivo che spesso non viene neanche preso in considerazione.

Cosa è l’intestino?

L’intestino è l’organo che ci fa digerire e assorbe dal cibo i nutrienti di cui abbiamo bisogno scartando ciò che non ci serve. Ecco perché è importantissimo che il suo funzionamento sia ottimale e che esso rimanga sempre pulito.

Cosa comporta la stitichezza?

Una delle conseguenze della stitichezze è il gonfiore di pancia dovuto al ristagno delle feci e quindi alla creazione di gas all’interno dell’intestino. Il ristagno delle feci può causare anche nausea e spesso essere accompagnato da alti sintomi come la stanchezza cronica e disturbi della pelle (acne, eruzioni cutanee).  A lungo andare la stitichezza può portare anche a problematiche ben più importanti (es. sindrome dell’intestino irritabile, mal assorbimento dei nutrimenti, infiammazioni ecc).

Che cosa fare a colazione per combattere la stitichezza?

Come tu ben sai, la colazione è il pasto più importante della giornata per più motivi. In primis perché ci deve dare la benzina giusta e perché influenzerà sia come andrà la nostra giornata sia come mangeremo negli altri pasti. Per me la colazione è un piacere, il momento dove penso di più in assoluto al mio benessere perché voglio partire con il “piede giusto”. 🙂

#1 – Idrata il tuo corpo

Intanto bere un bel bicchiere d’acqua appena ti svegli ti aiuterà a reintegrare parte dei liquidi persi durante la notte. Se vuoi puoi aggiungere un po’ di limone o ancora meglio dell’aloe vera. Questo deve essere il primo bicchiere di almeno altri 8 da integrare durante la giornata, in modo da bere 2 litri d’acqua nell’arco di tutta la giornata. Essere ben idratati è importantissimo per il proprio benessere.

#2 – Assumi vitamine e minerali

Cerca di mangiare della frutta possibilmente di stagione. Se la frutta intera non ti piace puoi sostituirla con estratti o frullati. Se credi di non riuscire a raggiungere il fabbisogno giornaliero di vitamine e minerali (5 porzioni di frutta e verdura di colori diversi) aggiungi alla tua dieta (per dieta intendo stile di vita) un integratore multivitaminico. Attenzione però, un integratore non sostituisce assolutamente la frutta ma ti aiuta a integrare ciò che non riesci ad assumere con il cibo.

#3 – Assicurati il fabbisogno giornaliero di fibre

Ogni giorno il tuo corpo necessita 25 grammi di fibre (dati EFSA – European Food Safety Authority). Prediligi i cibi integrali anziché prodotti raffinati e molto lavorati, sono un importante fonte di fibre. Tieni bassa la carica di zuccheri e di grassi saturi (es: brioche, biscotti, succhi zuccherati etc.).

Lo sapevi che due fette di pane integrali contengono 4 grammi di fibre?

Aiutati con un integratore di fibre (ti consiglio un integratore leggero, naturale, con fibre nobili, niente di aggressivo per il tuo intestino), ti aiuterà a pulire l’intestino e a farlo funzionare al meglio combattendo cosi la stitichezza ed i disaggi che essa comporta. In più le fibre, oltre ad aiutare la digestione, danno un senso di sazietà che ti aiuterà a gestire meglio la fame durante il giorno.

 

Spesso si rinuncia al benessere per mancanza di tempo o di motivazione, ma tu devi decidere di volerti bene e di trovare sempre una soluzione e non una scusa!!! La mia soluzione, anche ora che sono incinta, rimane sempre la stessa: una colazione equilibrata, nutriente, facile, gustosa e veloce. Chiedimi maggior informazioni nei commenti qui sotto, sarò felicissima di poterti esserti utile.

A presto, con amore, Veronica.

Ricevi nella tua e-mail i prossimi articoli

Iscriviti alla newsletter inserendo i tuoi dati qui sotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *